Contenuto principale

Messaggio di avviso

Da sud a nord, a conferma che il raccordo tra sistema scolastico e mondo lavorativo con l’alternanza scuola-lavoro e di apprendistato, genera benefici per l’impresa, che può formare un giovane secondo le proprie esigenze, per lo studente, che acquisisce esperienza e competenze specifiche per il mercato del lavoro,  per la scuola, che perfeziona l’efficienza del percorso formativo e per il sistema territoriale, cui è assicurato un ritorno in termini di professionalità diffusa.

Insomma, una rafforzata integrazione tra studio e lavoro può aiutare ad affrontare gli ostacoli posti dalla crisi economica e dal vischioso mercato del lavoro italiano. Su questi principi si basa la progettualità messa in campo dall’Istituto “Fortunato Fedele” di Agira (EN),di cui il Don Pino Puglisi fa parte. Per gli allievi  dell’Alberghiero di Centuripe, che hanno sperimentato questo tipo di formazione, questo modello educativo ha acquistato un importanza sempre maggiore per la formazione al di fuori dell’Istituto. In questo contesto si inseriscono i percorsi di ASL/Apprendistato degli studenti dell’Istituto Alberghiero di Centuripe, una scuola di primo livello nel panorama nazionale nell’attuazione di attività di formazione “on the job”, realizzati nei più rinomati hotel e resorts.

La formazione nei vari reparti dell’albergo (sala, bar, cucina, pasticceria, ricevimento), permette agli studenti seguiti dai vari capi servizio e dai direttori di avvicinarsi nel mondo del lavoro.

“Sono soddisfatta di questi ragazzi – ha detto la direttrice Giovanna Falzone, ennese anche lei,  di uno dei più prestigiosi gruppi alberghieri di Livigno a conclusione del percorso – è stato un onore ricevere l’eccellenza della mia terra: la Sicilia. Tutti i ragazzi si sono rivelati ottime risorse in tutti i reparti (reception, cucina e sala), riuscendo ad integrarsi allo staff al punto di non far percepire stacco fra professionisti e stagisti. Sempre attenti e pronti ad imparare: hanno scoperto le funzioni della Reception, il “cuore dell’albergo”; le diverse tecniche di cucina, proposte dal nostro Executive Chef Amedeo Airò Farulla; la differenza fra servizio a buffet dell’hotel Intermonti e servizio servito dello Charme Hotel Alexander”.

“Il nostro obiettivo – dichiara il dirigente scolastico Pippo Lo Cascio – è quello di far conoscere realtà di turismo d’élite, dove la customer satisfaction è l’obiettivo primario da raggiungere. Le strutture che hanno ospitato gli allievi dell’Istituto centuripino, hanno proposto ad alcuni di loro un contratto di lavoro retribuito per la stagione estiva”.

“Sicuramente, una intelligente politica scolastica di integrazione fra i saperi (quelli teorici e quelli pratici) e fra i settori (quello della scuola e quello dell’impresa) non può che migliorare il trend avviato, confermando la validità e la spendibilità di un diploma come quello alberghiero che offre un reale inserimento nel mondo del lavoro – dice Antonio Sportato, docente dell’Alberghiero e referente ASL e dell’Apprendistato per l’Istituto – Tanti i progetti in cantiere per l’a.s. 2018/2019 come l’ASL in Polonia e l’ASL in gruppi alberghieri di primo piano a livello internazionale e l’apprendistato di I liv. presso le migliori aziende siciliane”.

      

0
0
0
s2sdefault