Contenuto principale

Messaggio di avviso

pdf.pngOrario scolastico "Citelli" - Regalbuto

0
0
0
s2sdefault
Gli studenti alla Torrisi e alla Sibeg

Nel giorno 19 Aprile 2018 , le classi I A e II A AFM, II Elettronico e III A Turismo hanno partecipato all’uscita extrascolastica organizzata dall’Istituto "Citelli" presso le aziende Torrisi e Sibeg.

Docenti e alunni, accolti dalla gentilezza e professionalità dei responsabili delle aziende interessate, hanno avuto l’opportunità di conoscere alcuni cenni storici e curiosità sui prodotti e informazioni sulla gestione. Di rilievo, la parentesi aperta durante la riunione alla Torrisi sulla qualità del caffè: è importante prestare attenzione all’aroma, alla cremosità, al sapore; proprietà che vanno percepite senza l’ausilio della vista, la quale d’altronde spesso può condurre in errori valutativi!

Leggi tutto...

0
0
0
s2sdefault

Elenco dei libri di testo adottati nelle classi del "Citelli" (Elettronica, AFM, Turismo) per l'a.s. 2018-19:  .

0
0
0
s2sdefault
Gli studenti all'incontro di mercoledì santo

In occasione delle festività pasquali gli studenti del Citelli hanno incontrato il responsabile della pastorale giovanile della diocesi, Padre Roberto Franco Coppa, per riflettere sull'importanza delle scelte di vita che i giovani sono chiamati a fare nella loro crescita per realizzarsi.

I giovani rappresentano il valore aggiunto della società, perché più capaci degli adulti di affrontare le sfide del nostro tempo senza pregiudizi, senza compromessi, con la voglia di mettersi in gioco "insieme" per promuovere i cambiamenti di cui la nostra società ha bisogno e avendo come obiettivo il bene comune. Per questo chiedono agli adulti, troppo spesso chiusi nei propri schemi mentali e restii ad accogliere i cambiamenti da essi proposti, maggiore ascolto, maggiore disponibilità a camminare insieme a loro, maggior dialogo. "Il dialogo - dice Papa Francesco - nasce da un atteggiamento di rispetto verso un'altra persona, dalla convinzione che l'altro abbia qualcosa di buono da dire; presuppone fare spazio, nel nostro cuore, al suo punto di vista, alla sua opinione e alle sue proposte. Dialogare significa un'accoglienza cordiale e non una condanna preventiva. Per dialogare bisogna sapere abbassare le difese, aprire le porte di casa e offrire calore umano".

In questa prospettiva, ha sottolineato P. Roberto, si muove il Sinodo dei Giovani promosso da Papa Francesco per il prossimo mese di Ottobre. Gli studenti hanno appreso con piacere che nella Chiesa c'è questo cambiamento fortemente voluto dal Papa, che si rivolge a tutti i giovani perché sono portatori di "innovazione", di "bontà", di "generosità" nelle realtà sociali in cui sono ascoltati, accolti ed è dato loro modo di operare. Basti pensare a quanti giovani sono impegnati nel volontariato, indipendentemente dall'essere cattolici o no.

Leggi tutto...

0
0
0
s2sdefault

Dopo il successo delle prime due edizioni, il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro: “A scuola in Banca” ritorna con l'anno scolastico 2017-2018. Rivolto agli studenti delle classi IV e V dell’Istituto S. Citelli, settore economico, indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing, il progetto mira ad orientare i ragazzi nelle scelte consapevoli in campo economico e finanziario. Gli studenti hanno incontrato gli esperti del settore e si sono confrontati su tematiche attuali, quali la struttura della banca, le operazioni di deposito e raccolta e l’importanza del mercato finanziario nell’economia globalizzata; argomenti, questi, utili ad avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro e meglio orientare le loro scelte future. Il progetto promuove l’interesse della scuola nei confronti del territorio e la BCC “La Riscossa” ha mostrato apertura al cambiamento e al futuro, con iniziative volte a coinvolgere le nuove generazioni verso progetti con una forte valenza educativa. “L’alternanza - ha affermato il D.S. Serafino Lo Cascio - rappresenta un’opportunità che permette agli studenti di accrescere il proprio bagaglio di conoscenze e competenze e il nostro Istituto si dimostra ancora una volta attento alla formazione degli studenti”.

0
0
0
s2sdefault